Quando si fa buio 2013/2014

Quando si fa buio 2013/2014
Per ascoltare la poesia non servono gli occhi
1 teatro, 2 incontri, 4 poeti
PIERLUIGI CAPPELLO, FABIO FRANZIN, FABIANO ALBORGHETTI, MATTEO FANTUZZI
a cura di Azzurra D’Agostino e del Teatro dell’Argine
 
«Quando si fa buio è un'occasione di incontro con la poesia contemporanea, quella che si scrive, quella dei poeti che stanno tra noi e traducono nella nostra lingua d'oggi temi e questioni vecchie di millenni. La lingua più vicina al nostro essere umani, quella che dice le cose nel modo più esatto, più interrogante, più fertile. Quella lingua che quando la ascolti ti ricordi di qualcuno che sei tu e non più tu, un ricordo come di un viaggio lontanissimo. Oggi non abbiamo tante occasioni per ascoltare i poeti. Difficilmente i media danno spazio a qualcosa che non può essere imbrigliato in 'tempi tecnici', 'audience', 'velocità di comunicazione'. La poesia, come il teatro, è qualcosa infatti che si fa insieme, che ha bisogno delle persone e della disponibilità del loro ascolto più profondo. Come una piccola comunità in un rito, come un dialogo da un'interiorità a un'altra. Ecco perché Quando si fa buio è un'opportunità. Perché è un modo per incontrare non solo la poesia, ma anche altre parti di noi stessi. Concederci il lusso del tempo di pensare, di commuoverci, di spiazzarci, di perderci e ritrovarci in un diverso modo. Un “appuntamento al buio” con voci che sanno cantare questo nostro strano tempo e la nostra umanità – con le sue debolezze, i suoi dolori e amori, le sue sorprendenti storie» (Azzurra D’Agostino).
Una rassegna per portare la poesia a teatro, farla conoscere e ascoltare dalla viva voce di chi la scrive oggi, in questo tempo così complesso e ricco di questioni e temi. Una rassegna che vuole togliere ogni orpello per far ascoltare la poesia da sé sola, nuda, nel silenzio e nel buio. Alla lettera. Prima di tutto gli spettatori saranno invitati ad ascoltare la poesia, nel calore di uno spazio concentrato e immerso nell’oscurità. Solo in un secondo momento, a luci accese, gli spettatori potranno vedere oltre che ascoltare gli ospiti, quattro poeti molto diversi tra loro, che ci guideranno dentro la poesia che amano scrivere, ma anche in quella che amano leggere, alla scoperta di un territorio nuovo e di un nuovo modo di esperire l'incontro.
Pierluigi Cappello, Fabio Franzin, Fabiano Alborghetti, Matteo Fantuzzi i condottieri di questo viaggio, affiancati dalla curatrice Azzurra D'Agostino e accompagnati dalla voce di Micaela Casalboni – in un esperimento un po' folle e di certo fuori dall’ordinario, fortemente voluto dal Teatro dell’Argine per non perdere, declinandolo in una nuova forma, quello spazio per la letteratura all’ITC Teatro inventato e coltivato da Stefano Tassinari.

calendario completo

giovedì 17 ottobre - ore 21.00
a cura di Azzurra D'Agostino e del Teatro dell'Argine in collaborazione con sassiscritti

Incontro con Pierluigi Cappello e Fabio Franzin

  con Pierluigi Cappello e Fabio Franzin e con Azzurra D'Agostino e Micaela Casalboni  
giovedì 24 ottobre - ore 21.00
a cura di Azzurra D'Agostino e del Teatro dell'Argine in collaborazione con sassiscritti

Incontro con Fabiano Alborghetti e Matteo Fantuzzi

  con Fabiano Alborghetti e Matteo Fantuzzi e con Azzurra D'agostino e Micaela Casalboni

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202