Teatro - Principianti Teatro Principianti - Laboratorio Base

Teatro Principianti - Laboratorio Base

incontri

Una lezione a settimana (lunedì o martedì o mercoledì o giovedì) dalle 20.30 alle 23.00.

durata

Da ottobre/novembre/dicembre/gennaio/ fino a giugno/luglio.

prezzo

€ 490 per l'intero laboratorio. Sono possibili rateizzazioni.

iscrizione

Per i dettagli sull'iscrizione a questo laboratorio visitare la pagina Segreteria e iscrizioni

Docenti

Caterina Bartoletti
Caterina Bartoletti
Attrice
Insegnante laboratori di teatro per bambini, adolescenti e principianti
Consigliere d'amministrazione
 
Nel 2002-2003 frequenta e si diploma al Corso di Nouveau Cirque presso la scuola di teatro di Bologna "Galante Garrone". Nello stesso anno partecipa allo spettacolo di teatro circo Un circo di baci rappresentato al festival annuale Mercantia del comune di Certaldo con la regia di Augustin Letelier, attore e regista della compagnia francese Cirque Baroque. Nel 2004 inizia la collaborazione con la Compagnia Teatro dell'Argine, nella quale lavora tuttora come attrice e insegnante di teatro e di discipline circensi (specializzata in tessuti aerei), partecipando allo spettacolo-studio Il sapore dell'acqua con la regia di Pietro Floridia. Nel 2006 recita nello spettacolo Gli Equilibristi. Primo quadrimestre con la regia di Andrea Paolucci. Negli anni partecipa in qualità di attrice e di drammaturga a spettacoli di teatro ragazzi quali Che giornata speciale, Estragona la strega pasticciona, Quando un leone bussò alla porta (regia di Giovanni Dispenza, finalista al Premio Scenario Infanzia nel 2006).Nel 2008 è attrice e drammaturga dello spettacolo di teatro ragazzi Il carretto delle storie- la trilogia delle fiabe (Hansel e Gretel, Cenerentola e Cappuccetto Rosso) (regia di Giovanni Dispenza). A partire dal 2011 inizia ad “imbarcarsi” sul Teatrobus per i viaggi nello spazio di Onda Luna (regia di Vittoria De Carlo), Verso l'infinito e oltre, Viaggio nel profondo degli abissi (regia di Giovanni Dispenza), e a trasformarsi in un elfo natalizio con I doni per Babbo Natale. Sempre sul Teatrobus partecipa allo spettacolo I Pachidermi (regia di Andrea Paolucci). Nel 2014 partecipa, come attrice al progetto Le Parole e La Città e nel 2015 scrive, in collaborazione con il Teatro dell’Argine, Facciamo Teatro - percorsi e proposte per conoscere e vivere il teatro, editore Loescher (To).
Giulia Franzaresi
Giulia Franzaresi
Attrice
Insegnante laboratori di teatro per adolescenti e principianti
 
Nel 2001 entra a far parte della Compagnia OTE-Le Saracinesche, diretta da Pietro Floridia, dove ha occasione di lavorare, fra gli altri, con gli attori Marco Toloni e Roberto Mantovani. Dal 2002 parte la sua collaborazione con la Compagnia Teatro dell'Argine, nella quale lavora tuttora in qualità di attrice e insegnante. Alla sua formazione hanno contribuito, tra gli altri, Maria Teresa Dal Pero, Armando Punzo e Valerio Binasco. Nel 2003 è nel cast dello spettacolo Il balcone di Giulietta, testo e regia di Pietro Floridia, menzione speciale al Premio Scenario edizione 2003. Nel 2005 prende parte al laboratorio Progetto Sanguineti, terminato con la messa in scena di Storie Naturali di E. Sanguineti, per la regia di Claudio Longhi. Nel 2006 è nel cast di Liberata, testo e regia di Nicola Bonazzi. Nel 2007 porta a termine il corso di alta formazione e specializzazione L’ attore europeo fra teatro, danza e musica, grazie al quale conosce e lavora con Csaba Antal, Malou Airaudo, Danilo Grassi e Massimiliano Farau. Negli anni seguenti prende parte in qualità di attrice a diverse produzioni della compagnia, come I Pachidermi (regia di Andrea Paolucci); Del sesso della donna come campo di battaglia nella guerra in Bosnia, di Matèi Visniec, regia di Nicola Bonazzi; Se non sarò me stesso (diari e volti dalla shoah-studio1), regia di Andrea Paolucci; Il balcone della Vanità, testo e regia di Vincenzo Picone; La terra vista dalla luna, a cura di Vincenzo Picone. Prende parte a diversi progetti internazionali, come il Crossing Paths (Italia, Regno Unito, Danimarca – Programma Cultura UE 2010-2011) e Lampedusa Mirrors (Italia- Tunisia – Programma euro-arabo Tandem shaml, 2014-2015). Ha collaborato non solo in quanto attrice ma anche nella realizzazione di spettacoli site specific come Sulle dita di una mano, Viaggio attraverso l’accampamento mondo, Poetandem e Le Parole e la Città, che ha celebrato il ventennale della Compagnia nel luglio 2014. Ha inoltre preso parte alla coproduzione italo-tunisina L’Escale 32, che dopo il debutto nell’ottobre 2015 a Matmata ha toccato diverse città nel sud della Tunisia per  terminare la tournée a Tunisi, nell’ambito del festival internazionale Giornate Teatrali di Cartagine. Dal 2012 è membro del consiglio di amministrazione.
Paolo Fronticelli
Paolo Fronticelli
Attore e regista
Attore
Insegnante laboratori di teatro per bambini
 
Formatosi come attore presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano (2002/2005) e allievo diretto del maestro Anatoly Vasiliev, è attore, regista e pedagogo. Ha frequentato il Master Internazionale di Pedagogia della Scena L'Isola della Pedagogia (2010/2012). Tra i tanti ha studiato con Massimo Castri, Maria Consagra, Kuniaki Ida, Tatiana Olear, Renata Molinari, Giovanna Bozzolo, Elena Serra. Ha frequentato nel 2010 lo stage internazionale di Commedia dell'Arte Gli Scavalcamontagne diretto e tenuto da Eugenio Allegri in collaborazione con la Scuola di Teatro di Gap. Come attore ha lavorato con Massimo Navone, Lorenzo Loris, Maurizio Smith, Teatro dei Borghi, Tiziana Bergamaschi, Francesca Garolla, recitando in opere come Tre Sorelle (Cechov), Riccardo III, Sogno di una Notte di Mezza Estate, (Shakespeare), Frecce dell'Angelo dell'Oblio (Sinisterra), Elettra (Yourcenar). È protagonista di alcuni cortometraggi, tra cui Vetro, per la regia di Valentina Arena che ha ricevuto una menzione d'onore al Denver Underground Film Festival 2011 (Denver, USA). Come assistente alla regia ha lavorato per Andrea Lupo, Teatro dei Borghi. Ha diretto alcuni spettacoli tra i quali: Ultimo (per Teatro Corame), Loto di Sangue, Gocce sulla Sabbia (per Skenè Arti Teatrali), Camere Cieche (per Sponte). Dal 2005 collabora con diverse Associazioni e Compagnie Teatrali, tra cui il Teatro dell’Argine, come formatore ed educatore teatrale. Tra le sue collaborazioni ricordiamo: Skenè Arti Teatrali, Teatro Corame, Sponte, Teatro dell'Otium.
Giacomo Armaroli
Giacomo Armaroli
Attore Insegnante laboratori di teatro per principianti
 
Nel 2007 si laurea al DAMS di Bologna con indirizzo cinema e si avvicina al teatro grazie alla Compagnia Teatro dell’Argine. Segue un Master in Imprenditoria e Gestione Imprese e Spettacolo dal Vivo (Università di Bologna e ATER) dove studia e lavora con alcuni professionisti del settore (Lucio Argano, Andrea Maulini, Antonio Taormina, Gerardo Guccini, Lamberto Trezzini). Seguono molte esperienze teatrali e nel 2014 si diploma alla Scuola di teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”. In quel periodo lavora con alcuni maestri di teatro (Marco Cavicchioli, Fabio Mangolini, André Casaca, Vittorio Franceschi, Gabriele Tesauri, Alessandra Frabetti). Dal 2013 al 2014, ha collaborato come attore per il Teatro Duse nei progetti all’interno delle scuole e come mimo figurante in alcune rappresentazioni per il Teatro Comunale di Bologna (La doppia notte, Tosca, Parsifal, Amleto opera 32). Dal 2014 collabora con la compagnia che lo ha iniziato al teatro, in qualità di attore, drammaturgo, assistente alla regia, insegnante nei corsi per adolescenti nelle scuole e nei corsi serali. Ha collaborato, come drammaturgo, allo spettacolo della Compagnia Teatro dell’Argine Rosso Granbaffo e il doblone dei Caraibi con la regia di Giovanni Dispenza. Nel 2014 è stato assistente alla regia dello spettacolo Wonderland con la regia di Andrea Paolucci e la drammaturgia di Nicola Bonazzi, in collaborazione con la Compagnia Gli amici di Luca, nata nel 2012 in seno alla Casa dei Risvegli Luca de Nigris di Bologna. Sempre nel 2014 partecipa allo spettacolo Le Parole e la Città come attore e drammaturgo di alcuni testi della rappresentazione. Nel 2015 recita in The shoe must go on sempre con la regia di Andrea Paolucci, con cui aveva già lavorato anni prima per la stesura dello spettacolo. A maggio partecipa allo spettacolo Bassa Continua – Toni sul Po, terzo movimento del progetto di Mario Perrotta sul pittore Antonio Ligabue. Partecipa come attore e guida al progetto Lampedusa Mirorrs (progetto Tandem Shaml). Recita all’interno del progetto interculturale Esodi 2015 nello spettacolo Hotel Girotondo, per la regia di Vincenzo Picone. Nello stesso anno è attore in L'escale 32 produzione italo-tunisina all'interno del Festival Internazionale di Tunisi Les Journées Théâtrale de Chartage, con la regia di Andrea Paolucci e Moez Mrabet. Nel 2016 recita e partecipa alla creazione dello spettacolo La soffitta di Odìsseo, un progetto della Compagnia ITERteatri, di cui è membro, che indaga la memoria e il ricordo (presentato in anteprima la Festival della Fiaba di Castelfranco Emilia). È attore nello spettacolo Gli Equilibristi: primo quadrimestre della Compagnia Teatro dell’Argine, con la regia di Andrea Paolucci, di cui è assistente nella nuova produzione del 2016 La magnifica illusione.

luoghi

ITC Studio - Sala C
ITC Studio - Sala D
Il laboratorio base per principianti si propone di avvicinare al teatro persone che abbiano poca o nessuna esperienza di palcoscenico, in un percorso divertente ed emozionante, nel quale arti e tecniche base del palcoscenico sono apprese quasi senza accorgersene, attraverso una pratica graduale fatta di esercizi che sembrano giochi e di momenti di lavoro creativo individuali e corali. Nei primi mesi di laboratorio, le lezioni sono generalmente così suddivise: la prima parte, che serve anche da riscaldamento, è dedicata ad esercizi sul ritmo e per la presenza scenica, sulla concentrazione, sulla relazione con gli altri e con lo spazio, a primi approcci di costruzione del personaggio, all'invenzione di storie. Nella seconda parte, si esplorano le varie tecniche di improvvisazione (improvvisazione su tema, libera o guidata, a gruppi o in singolo, muta, con parole e così via) e drammatizzazione (dalla creazione o dalla lettura di una storia, ai modi e agli strumenti per trasformarla in azione scenica). Man mano che il tempo passa e il gruppo prende confidenza col lavoro, si cominciano a proporre i primi brevi testi teatrali, passando così gradualmente dall'improvvisazione alla recitazione, che mette naturalmente in campo altri problemi: l'analisi del testo, la scoperta dei sottotesti, la difficoltà di rendere viva la parola scritta, di tradurre in azione l'atmosfera voluta dal regista, di rendere credibile il personaggio descritto dall'autore. Infine, si passa al percorso di messa in scena vero e proprio, a partire da un testo che diventerà il copione del saggio di fine anno: in quest'ultima fase, si cerca di mettere in pratica ciò che si è appreso durante l'anno, nel viaggio forse più emozionante di tutti, quello che passa attraverso lo studio del copione, la distribuzione dei ruoli, la costruzione dello spettacolo, il debutto davanti al pubblico.
 
Ogni anno partono più gruppi di questo tipo, almeno uno per ogni giorno della settimana. La partenza è scaglionata: man mano che il gruppo si forma, il lavoro può cominciare. Ci sono perciò corsi che cominciano a ottobre, a novembre, a dicembre, a gennaio. Il debutto del saggio finale negli spazi dell'ITC Teatro e dell'ITC Lab avviene tra la fine di maggio e gli inizi di luglio all'interno della rassegna Le regole del gioco.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202