Arde vicino l'onda

Arde vicino l'onda

Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 dalle ore 19.00

Reteteatri Festival 1^ edizione
a cura dei Teatri Solidali della Città metropolitana di Bologna | in compartecipazione con l’Istituzione Gian Franco Minguzzi | con il contributo della Regione Emilia-Romagna | in collaborazione con Teatro dell'Argine/ITC Teatro
 

ingresso gratuito | prenotazione consigliata

La prima edizione di Reteteatri Festival è dedicata al progetto Arde vicino l’onda e rappresenta l’occasione per veicolare visioni derivate dal lavoro di chi opera ai margini, nell’ambito del disagio individuale e collettivo. Il Festival nasce dunque dalla necessità, artistica e culturale, di dar valore attraverso il teatro, la musica e l’arte, a forme di pensiero alternative e buone pratiche per il presente e il futuro. Pratiche di resilienza che, creativamente, possano trasmettere alla comunità messaggi d’inclusione e di lotta allo stigma. L’ITC Teatro ospita otto performance/azioni teatrali che coinvolgono nove gruppi aderenti alla Rete dei Teatri Solidali della Città metropolitana di Bologna e che si ispirano alla commistione tra arte ed esperienze nel sociale, sperimentando forme inedite di messinscena e ripensando il rapporto tra diversi pubblici e spazi della città.
 
Di seguito il programma dettagliato.
 
Venerdì 25 ottobre
Ore 19.00: buffet e intervento di introduzione al lavoro della Rete dei Teatri Solidali a cura di Federica Zanetti - Università di Bologna.
Dalle ore 20 alle ore 23 circa: tre performance e incontro.
  • Gruppo Lettura San Vitale presenta LA VOCE DELLA SCIENZA
    Da sempre la scienza moderna ha dovuto combattere contro diverse realtà che hanno ostacolato o cercato di sfruttare le sue scoperte per proprio tornaconto. La voce della scienza incarnata dall’Uomo Vitruviano, rappresenta un omaggio a tutti gli uomini di scienza di tutte le epoche che hanno dedicato la propria vita alla scienza libera, libera da interessi, da secondi fini, plagi e distorsioni.  Scritto e interpretato da Luca Mazzamurro. Scenografia: Michele Magoni. Durata: 15 minuti.
  • Gruppo Elettrogeno Teatro presenta THE MYSTERY OF BACKGROUND
    Le parole che partecipano della materia pittorica, della nostra umana esperienza, lo sfondo, il mistero nascosto dietro la Gioconda di Leonardo, hanno ispirato l’azione teatrale The mystery of background di Gruppo Elettrogeno – Orbitateatro.
    Parole: Martina Palmieri e le attrici e gli attori di Gruppo Elettrogeno-Orbitateatro
    Con: Mariolina Borioni, Lucio Coluccia, Lorena Dessì, Adriano De Blasi, Pasquale Di Flaviano, Marilena Lodi, Fabio Martini, Zed Miscea, Elisa Ruffo, Angela Zini.
    Regia: Martina Palmieri. Durata: 30 minuti.
  • Tra un atto e l’altro e Medinsud presentano L'ESPERIENZA DELLE COSE
    Racconti e testimonianze contraddittorie sul genio e sulle debolezze di Leonardo.  Un’inchiesta sul pensiero e sull'umanità di un grande uomo.
    Con: Giulio De Santi, Arianna Di Girolamo e Nicola Pensabene Perez. Musica di Guido Sodo. Durata: 30 minuti.
Sabato 26 ottobre
Ore 19.00: buffet e intervento di introduzione al lavoro della Rete dei Teatri Solidali a cura di Cira Santoro - Responsabile Teatro Comunale "Laura Betti" di Casalecchio di R. per il Circuito ATER.
Dalle ore 20 alle 23 circa: due performance e incontro.
  • ExtraVagantis presenta DELLA MERAVIGLIA. Dialoghi con Leonardo
    Creature immaginarie (e non) in tempi immaginati, pensieri sulle cose del mondo, sul passato, sul presente, sul futuro, sulla natura degli esseri umani, sulla natura stessa, e poi sulla necessità dei sogni… incontrano alcuni scritti di Leonardo: le ispirazioni, le suggestioni, si confondono, in un dialogo indiretto che si orienta verso la poesia.
    Musica di Maurizio Piancastelli. Durata: 45 minuti circa.
  • Magnifico Teatrino Errante presenta LE PROPORZIONI IDEALI
    Con l'Uomo Vitruviano, Leonardo ha voluto descrivere il corpo umano "perfetto", che corrisponde a canoni precisi in cui si esaltano armonia e proporzioni e lo disegna nel Cerchio e nel Quadrato, simboli del Cielo e della Terra.  Magnifico Teatrino elabora questo concetto e lo mette in discussione, portando in scena corpi che distruggono l'armonia codificata. Dal testo dello spettacolo: "I nostri corpi non sono proporzionati, i nostri corpi non sono perfetti, non seguono il canone armonico. Abbiamo figure storte, arti più lunghi, più corti o mancanti, abbiamo disequilibri. Eppure è importante ricordare che siamo anche noi al centro del cerchio, che l’armonia è universale se include tutte le forme di armonia, che anche noi abitiamo il Cielo e la Terra". Durata: 45 minuti.
Domenica 27 ottobre
Ore 19.00: buffet + intervento di introduzione al lavoro della Rete dei Teatri Solidali a cura di Elena Malaguti - Università di Bologna.
Dalle ore 20 alle ore 23 circa: tre performance e incontro.
  • Amorevole Compagnia Pneumatica presenta IL RACCONTO DELLA SIRENA
    Pièce tratta dal quinquennale lavoro di didattica teatrale rivolto ai senza fissa dimora e svolto nei dormitori pubblici di Parma e Bologna. La strada, l'emarginazione, il desiderio del ritorno, le distrazioni e le seduzioni che impediscono quest'ultimo. I frammenti omerici si concatenano alla favola La Sirena, scritta da Leonardo Da Vinci e contenuta nel corpus dei suoi frammenti letterari e filosofici.Interpreti: Francesca Fuiano, Gianluca Querzè, Riccardo Paccosi. Regia: Riccardo Paccosi. Durata: 20 minuti.
  • Il Campanile dei Ragazzi presenta A BOTTEGA DA MESSER LEONARDO
    Nella Bottega di Messer Leonardo, troviamo il maestro riflettere sulla sua solitudine e sui suoi tanti interessi che hanno accompagnato la sua vita. Lo verranno a trovare alcuni suoi alter ego e qualcuno di questi gli rimprovererà di essere stato troppo dispersivo...  Durata: 45 minuti.
  • Zoè Teatri presenta FUORI ONDA – L’INNOVAZIONE ANTICONVENZIONALE
    Leonardo danzava nei mari delle scienze mescolando arte, estetica e ingegneria oltre le convenzioni, come solo i veri grandi innovatori sanno fare. Si definiva “omo sanza lettere” e seguiva la “maestra vera”, cioè la “sperientia”, in grado di generare improvvise intuizioni. Con Paolo Busi e Mavi Gianni, musiche di Carlo Loiodice. Durata: 45 minuti.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202