Le strade del ritorno

Le strade del ritorno

mercoledì 28 settembre - ore 21.00

Compagnia Nè santi nè eroi

di Simone Arminio e Dario Coriale

supervisione ai testi: Gianvito Pascale

con Simone Arminio, Francesca Bagnara, Dario Coriale, Annalisa Errigo, Emanuele Marchesini, Elina Nanna, Gianvito Pascale

musiche originali: Dario Coriale

costumi: Francesca Bagnara

tecnico audio-video: Pino Lancellotti

scene: Compagnia Né santi né eroi

Voci registrate: Carlotta Licciardi, Adriana Giorgio

regia di Gianvito Pascale

posto unico € 10,00

Le strade del ritorno è lo spettacolo d’esordio della Compagnia teatrale Né santi né eroi, fondata a Bologna all’inizio del 2011. Il progetto della neonata compagnia cresce attorno all’omonimo romanzo di racconti - edito dalla casa editrice Palomar nel 2008 - che ha segnato l’esordio narrativo di Simone Arminio e Dario Coriale.

L’azione teatrale ruota attorno alle vicende di Vincenzo Salerno, un uomo normale – né santo né eroe – la cui vita viene narrata nel suo intero arco temporale. A contraddistinguere l’esistenza di Vincenzo sono una serie di azioni così banalmente normali e quotidiane da risultare straordinarie. Idea cardine è dunque che non esistono gli eroi convenzionalmente intesi come individui votati a cambiare le sorti degli altri individui, e che la vita in sé, con la sua miriade di scelte quotidiane prese in coerenza e dignità, costituisca l’unico vero atto di eroismo. L'azione più eroica e difficile di tutte, dunque, altri non è che vivere. La scrematura del testo originario e la necessità di rendere univoca e coerente (nello spazio e nel tempo) la narrazione hanno reso l’azione teatrale molto veloce, senza però snaturare l’impianto del romanzo, di cui sono rimaste intatte la struttura cronologica per decadi - che ne è una delle caratteristiche principali - e la varietà stilistica, che permette quindi alla narrazione di passare da situazioni comiche ad altre più drammatiche, da ambientazioni più o meno oniriche a contesti quasi surreali. Le musiche – tutte originali - sono state composte in modo da “vestire” i personaggi, proprio come se ogni brano fosse una sorta di abito di scena sonoro. Ogni singolo nucleo melodico-armonico, infatti, accompagna il “proprio” personaggio, spesso lo introduce, guidando così inequivocabilmente lo spettatore nell’approccio sinestetico all’azione teatrale.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202