Le regole del gioco 2014

Le regole del gioco 2014

domenica 15 giugno - ore 21.30

Laboratori ITC Studio
Aspettando che passi la canicola
con gli allievi della Compagnia I perduti
regia di Vincenzo Picone
 
Lo strano delitto di Villa Roung
con gli allievi del gruppo lunedì verde
regia di Lea Cirianni
 

Compagnia I perduti: posto unico 8,00 €

Gruppo lunedì verde: posto unico 6,00 €

Presso ITC Teatro (via Rimembranze, 26 - San Lazzaro)
Aspettando che passi la canicola
con Chiara Lambertini, Lucia Leonardi, Marianna Mancino, Valentina Maran, Alessandra Melli, Fabio Parisini, Simone Romani, Gianluca Schirru, Giulia Sita, Gloria Taloni, Elena Zagaglia
regia di Vincenzo Picone

La canicola, dal latino canicula ossia piccola cane, rappresenta il periodo di caldo afoso e opprimente delle ore centrali della giornata, caratterizzato da alti valori di temperatura, umidità e assenza di vento; la canicola si pone allora come perfetta metafora delle storie che si susseguono nello spettacolo, tutte accumunate da una sorta di statica condizione e impossibilità al cambiamento dovuta alla presenza continua e incessante di confini: confini geografici, confini relazionali, confini ideologici e confini umani. In scena non viene quindi rappresentata un’unica storia, ma una serie di quadri legati tra loro da un sottile file rouge incarnato nella presenza di un buffo e alquanto surreale cieco di edipica memoria che, con il suo inseparabile cane, si aggira tra i diversi personaggi alla ricerca, forse, di una ragione, un motivo, una spiegazione che possa giustificare l’inclinazione – necessità? – umana di spezzettare il mondo in confini stabiliti. Con leggerezza e poesia si affronta uno dei temi più controversi della contemporaneità. Lo fanno undici ragazzi portatori non “semplicemente” di un personaggio o di una storia, ma di un’idea, un punto di vista che forse, a guardar bene, è una domanda: cosa sarebbero i confini per lo sguardo di un bambino?

Presso Mediateca (Via Caselle, 22 - San Lazzaro)
Lo strano delitto di Villa Roung
riscrittura da Delitto a villa Roung e L'orrenda parola
di Achille Campanile
con Stefano Bossi, Beatrice Bussolari, Sergio Giachini, Massimo Lemmo, Silva Magnani, Gianni Manca, Enrico Migotto, Alessandra Molini, Giada Oliva, Alessia Ricci, Angela Russo, Annalisa Sforzini, Cinzia Vecchi, Daniela Viggiano
regia di Lea Cirianni
 
Salotto di villa Roung. Interno sobrio, pochi elementi che disegnano l'ambiente.  Due donne: Olga, la madre, consola la figlia Silvia, che piange disperatamente. La famiglia Roung attende visite importanti, ma a preoccupare è quell'orrenda parola che Odoardo, il padre, non riesce proprio a trattenere. Con l'arrivo degli ospiti, il fidanzato di Silvia, Trismegian e il padre, l'intreccio si infittisce. Poi nel buio un urlo. Un morto. Pugnalato. E chi sarà l'assassino? A risolvere il caso ci proveranno Mr Brown e la sua assistente Miss Mortimer. Ma chi è davvero Mr Brown? E cosa c'entra lo sconosciuto?Una commedia surreale e divertente dove a condurre il gioco delle parti ci pensa la signorina Didascalia. Ma chi è davvero la Didascalia?

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202