Festival delle Scuole 2015

Festival delle Scuole 2015

sabato 23 maggio ore 15.00

Patatrac
Liceo Scientifico A. Antonelli di Novara
R.G.B.
I.S.A. A. Venturi di Modena

posto unico 6 euro

Patatrac
Liceo Scientifico A. Antonelli di Novara
con Agnese Albanese, Matilde Bazzano, Cecilia Bisatti, Enrico Borghesio, Giulia Buscemi, Andreea Cernei, Erica Cerruto, Camilla Codini, Martina Cristini, Chiara Crivellari, Erika Di Grigoli, Wissal Elghasnaoui, Federica Friaglia, Lucrezia Garavaglia, Madhurii Gatto, Laura Gasparetti, Anna Karazanishvili, Chiara Leso, Luca Maltagliati, Arianna Martinetti, Tommaso Melloni, Alessia Mittino, Nicole Naggi, Serena Negroni, Letizia Panagini, Giulio Pellegatta, Sara Petazzi, Simone Polito, Marta Rampazzo, Giovanni Robba, Marco Rizzo, Valentina Simone, Federico Spaltini, Romina Haghighi Talebi, Sara Tirino, Cecilia Zamponi, Sofia Zhu
regia di Roberto Lombardi
 
Liberamente tratto dal musical Moulin Rouge, la commedia scritta e diretta da Roberto Lombardi, prende le mosse dalla storia di una strampalata compagnia teatrale che, alla ricerca di un regista, decide di proporre la vendita del proprio spettacolo al più prestigioso locale di Parigi, il Patatrac. Equivoci e colpi di scena fanno da padroni nella pièce, soprattutto quando la famosa soubrette Saponette scambia uno squattrinato poeta per il duca che deve risollevare le sorti del Patatrac… E se ne innamora! Un sacco di guai sono in agguato ma tutto si risolleverà grazie ad un travestimento epocale.
 
R.G.B.
Rito di un Gioco Bloccato
I.S.A. A. Venturi di Modena
con
Davide Allocca, Alisia Bellesia,  Alexandra Biondini, Sofia Boschetti, Chiara Buldrini, Alex Cattabriga, Giuseppe Diafèria, Giulia Fiorini, Sara Frampton, Ares Frau,  Daniel Rosa Gutierrez, Aurora Lasagni, Gioia Lathangue, Martina Lossi, Miranda Manchisi, Emanuela Melzi, Giuseppe Menozzi, Maddalena Notardonato, Federica Orlandini, Narjis Ouazzani, Smargiassi Nagu, Hanan Rachad, Adriana Tamasciuc, Vellani Tecla, Chiara Teneggi, Carlotta Trevis, Soufeiya Ye
regia di Francesco Gallo e Daniele Paganelli

L’officina di questo ciclo laboratoriale ha preso le mosse dal racconto degli anni di piombo. Il tema è il ricordo del terrorismo attraverso la scoperta dei colori. La sigla R.G.B. rimanda al modello additivo dei colori, diffuso in Italia dal 1977 con la nascita della Televisione. Una mattina l’Italia si addormentò in bianco e nero e si risvegliò a colori. Ecco questa storia è essenzialmente la storia della nascita del colore! Non dico che il colore sia stato inventato nella notte fra l’uno e il due febbraio 1977, dico che da quel giorno una generazione si guadagnò il diritto di sognare in tecnicolor… o meglio in RGB. Io c’ero, ma dormivo… Non avevo interesse per immagini incomplete, sbilanciate, falsate, riduttive. L’unico colore che riconoscevo era l’odore di mia madre. Avrei imparato solo dopo a dominare i colori. Solo più avanti mi avrebbero spiegato che quei lampi di luce raccontavano emozioni. Il verde era l’erba, l’azzurro il cielo sereno, il rosso il sangue. Intanto ascoltavo, ero stordita dai suoni, il mondo sembrava avere un volume troppo alto… ma la mia mamma mi cantava piano e la sua voce, le su braccia attenuavano il rumore di fondo…

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202