Le regole del gioco 2015

Le regole del gioco 2015

domenica 21 giugno ore 21.30

Laboratori ITC Studio
Tra orrore e folklore
con gli allievi del Gruppo lunedì giallo
a cura di Giulia Franzaresi
SparseComparse
con gli allievi del Gruppo lunedì verde
laboratorio a cura di Lea Cirianni e Deborah Fortini
regia di Lea Cirianni
 

posto unico 6 euro

Tra orrore e folklore
Presso ITC Teatro | Via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Elisa Benatti, Elena Bettazzoni, Alessandro Cellie, Angela De Santo, Matteo La Rosa, Andrea Magagni, Antonietta Martorana, Letizia Mimmi, Mario Monari, Morena Monari, Nadia Pancaldi, Massimo Pizzi, Pietro Rossini, Claudia Serafini, Federico Tugnoli, Otella Zappa
regia di Giulia Franzaresi

Voi italiani siete strani, siete un popolo sempre a metà tra orrore e folklore.

In un paese qualunque, governato da politici qualunque, inizia a farsi strada un omino ambizioso dai modi un po’ rudi e poco ortodossi. Non importa con che mezzi, l’importante è raggiungere lo scopo: ottenere il consenso, diventare qualcuno, avere in mano il potere. Non basta stare a galla, bisogna emergere nel mare dei tempi moderni in cui “ognuno avrà i suoi quindici minuti di celebrità”.
La sete di potere non si estingue mai, bisogna sempre trovare modalità nuove per piacere alla gente: ecco che lo strumento più facile e immediato per fare breccia nel cuore delle persone è entrare nelle case dalla porticina di servizio, la televisione.
Un tripudio di paillettes, show, reality, playback, soap opera e montepremi, sorrisi e montature televisive, un brulicare di soubrettes, giornalisti e pubblicità, tutto è concesso per spianare la via della celebrità al nostro piccolo omino, che non si fermerà fino al raggiungimento dell’obbiettivo finale: l’ascesa in politica.
 
SparseComparse
Presso Teatro Nostra Signora della Fiducia | Piazza Lambrakis 1, Bologna
con Stefano Bossi, Serena Del Granchio, Sergio Giachini, Massimo Lemmo, Silva Magnani, Gianni Manca, Enrico Migotto, Alessandra Molini, Alessia Ricci, Angela Russo, Annalisa Sforzini, Cinzia Vecchi, Mara Viaggi, Daniela Viggiano
regia di Lea Cirianni
 
Un gruppo di figuranti, stanchi di essere sempre semplici comparse, generiche sagome, dagli abiti fuori taglia riciclati da altre opere, ammucchiati in scene di massa, privi di parole sensate, occupa il teatro spodestando gli attori protagonisti.
E poi? Come si esce dal proprio ruolo? Come si diventa protagonisti? Ora che non sono più costretti a recitare parole scritte da altri, ora che sono liberi di decidere ognun per sé... Che fare?
Personaggi in cerca di se stessi e del loro ruolo. Ma se anche quello che loro dicono e fanno ora, apparentemente padroni delle loro azioni, non fosse frutto del loro pensiero ma l’avesse scritto qualcun altro? E chi? Un autore superiore? Non c’è allora il libero arbitrio? È mai possibile che tutti loro siano soltanto dei burattini nelle mani di un Divino Imperatore?
Un dubbio, però, rimane...
Una commedia divertente che fa del teatro la metafora della vita.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202