Festival delle Scuole 2016

Festival delle Scuole 2016

Domenica 22 maggio

Finzioni e vanità - ore 15.00
I.I.S. E. Medi di Salò (BS)
Metamorfosi - ore 15.00
I.I.S. G.G. Trissino di Valdagno (VI)
Arrivo a Belleville - ore 21.00
I.P.S.S.C.T.P. Aldrovandi-Rubbiani di Bologna - fuori concorso
 

posto unico 6 euro

Finzioni e vanità
I.I.S. E. Medi di Salò (BS)
con Jacopo Assettini, Isotta Caravaggi, Valentina Dall'Oglio, Alessia Ferraboli, Simone Goffi, Serena Marchi, Tommaso Scudeletti scenografia Nicole Fondrieschi, Elisa Gabana, Alessia Garneri, Michele Loro, Dennis Mayr
regia Gloria Bresciani
 
Avete mai conosciuto qualcuno sincero? Qualcuno di veramente, profondamente, sincero e trasparente? Tutti mentono, prima o poi. Mentono per diversi motivi: per difesa, per gioco, per abitudine, per vizio. Molti, però, non solo mentono: molti fingono. Fingere è più difficile che mentire: la finzione è un'arte. E avete mai conosciuto qualcuno che non fosse vanitoso? Tutti, più o meno profondamente, tutti siamo "vanitosi". Desiderosi di apparire migliori di ciò che siamo, affamati di gratificazioni ed elogi, bramosi di salire anche solo di un gradino nella scala sociale, schiavi di desideri inappagati ... Ridicoli. Ridicoli come i protagonisti di questi atti unici, opera di due grandi autori capaci di rappresentare le debolezze e le frustrazioni di uomini e donne che ci assomigliano tanto: uomini che parlano senza dire nulla, uomini prigionieri della paura di perdere il poco che hanno, uomini immersi nell'assurdità di una realtà spacciata per buona.
 
Metamorfosi
I.I.S. G.G. Trissino di Valdagno (VI)
con Caroly Albanese, Chiara Asnicar, Giovanni Baruffa, Chiara Baschirotto, Chiara Brunialti, Ilaria Callegaro, Luca Campanaro, Lorenzo Camposilvan, Francesca Cracco, Riccarda Coaro, Sofia Collicelli, Giorgia Cucciniello, Mariapia De Rosso, Angela Filotto, Lara Fongaro, Federico Gelai, Erika Leonardi, Gabriele Longo, Angela Marangon, Marco Modugno, Maria Perardi, Anna Peretto, Giovanni Peripolli, Nicole Peserico, Leonardo Pevarelli, Erica Pianalto, Valeria Povolo, Anna Pretto, Valeria Reniero, Vittoria Rossino, Milica Stanimirovic, Emma Toniolo, Agnese Vencato, Anna Vigolo, Renato Visonà, Ilaria Zambon, Emma Zanatto, Giulia Zarantonello, Umberto Zarantonello, Leonardo Zaupa
regia Alessandro Sanmartin
 
Metamorfosi significa cambiare forma, trasformarsi. È quello che accade nei corpi e nelle menti degli adolescenti. È quello che accade quando ci si innamora. Il tema è un’occasione per indagare l’amore, l’adolescenza, la sessualità: cosa cambia dentro di noi, come ci trasformiamo. Allo stesso modo, l’indagine si può aprire ai cambiamenti sociali e politici cui stiamo assistendo oggi, ossia a quei maldestri tentativi messi in atto nel presente assorbire/accogliere la possibilità di una pluralità, in contesti finora considerati in maniera univoca: la famiglia, l’amore, la coppia, come anche le inclinazioni dell’individuo. A questo scopo le Metamorfosi di Ovidio si rivelano un bacino ampio cui attingere, un insieme di spunti interessanti e divertenti che ci offre altre versioni di amore ed di identità sessuale. L’opera infatti ci presenta esempi di amore coniugale, come il celebre mito di Orfeo ed Euridice; di amori incestuosi oppure omosessuali come Giacinto e Ciparisso. Inoltre ritroviamo personaggi con identità sessuali non ben definite, come Tiresia o Ermafrodito. Insomma, il mito e il teatro ci rivelano ancora una volta che apparteniamo a una civiltà molto più matura, complessa e consapevole di quanto crediamo, e ci danno modo do giocare con questioni importanti attraverso la leggerezza della favola, del racconto orale, dell’aneddoto fantastico, facendosi potenti antidoti contro la banalità del quotidiano, il sovraffollamento informatico, la sempre poca abitudine ad ascoltarsi veramente.
 
Arrivo a Belleville
I.P.S.S.C.T.P. Aldrovandi-Rubbiani di Bologna - fuori concorso
con Aki Abe, Vanessa Asta, Francesca Beccaccia, Taik Buchra, Alina Buliciano, Michele Calabrò, Nicola Carbone, Alessia Corazza, Felicia Crudu, Erica D'Amico, Laura D’Amico, Esposito, Alice Fabbri, Silvia Fallavena, Alessandra Fanucci, Nicole Fantoni, Alexander Filosto, Sara Finessi, Sara Fiore, Rafael Franceschini, Matilda Lanza, Nicola Lapresa, Emebet Lorenzini, Shafqat Mahnoor, Viola Masotti, Nada Mouthirie, Alessandro Munari, Alessandra Perlino, Alice Perlino, Christian Pompu Ionut, Fatima Rida, Anna Rocca, Alice Tonelli, Valentina Verrengia, Eleonora Zinnia
regia Francesco Izzo Vegliante
 
Belleville; una città immersa nel verde, ricca di fontane, parchi, dove la gente è sempre sorridente, un vero e proprio gioiello. Il sogno di chiunque! Lasciare il proprio paese d’origine è sicuramente sintomo di un grandissimo disagio ma se la destinazione è Belleville allora il sacrificio sarà sicuramente meno doloroso ma… è davvero tutto oro quel che luccica?
 
Alle 14.30 e alle 20.30 live facebook #AllaMezza sulla pagina ufficiale del Festival delle Scuole!

 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202