Festival delle Scuole 2016

Festival delle Scuole 2016

Martedì 24 maggio ore 20.00

La Secchia Rapita = (Tassoni) bis²
Liceo Scientifico A. Tassoni di Modena
The tempest
I.I.S. E. Majorana di San Lazzaro di Savena (BO) 1° gruppo teatro in lingua
Come Candido
I.I.S. E. Majorana di San Lazzaro di Savena (BO) 2° gruppo
 

posto unico 6 euro

La Secchia Rapita = (Tassoni) bis²
Liceo Scientifico A. Tassoni di Modena
con Chiara Bettini, Maria Francesca Bocchi, Giulia Cristaldi, Loretta Del Vecchio, Michele De Sio, Giulia Doda, Elia Faglioni, Elisabetta Giusti, Ahmed Karroud, Nicholas Kliukin, Matteo Luisi, Brent Marindunque, Francesco Milano, Pietro Milano, Anastasia Paladi, Emanuele Ragazzi, Federico Torre, Valeria Tropiano, Camilla Stortini, Bogdan Zabolotnov, Elisa Zanni, Marco Zanni
costumi a cura dell'Istituto Professionale Statale Cattaneo-Deledda (classi 5°F, 5°G, 4°G indirizzo moda)
consulenza musicale a cura del Liceo Statale Carlo Sigonio
grafica a cura dell'Istituto Superiore d'Arte Adolfo Venturi (classe 3°E)
regia di Cristina Carbone e Santo Marino
 
Tassoni: un uomo, uno scrittore, un liceo, una bevanda. Tante accezioni per una parola elevata al quadrato, anzi... al bisquadro! In un gioco scenico di matriosche, di specchi riflessi, di tempi che si confondono, un gruppo di ragazzi si confronta con la Storia passata e le loro storie presenti. Una vil secchia di legno è l'oggetto, il feticcio, dentro e fuori del quale scorre il flusso di questa messa in scena... si riempie, si svuota, sale e scende appesa alla corda del tempo... Domande e risposte e ancora domande attraverso situazioni eroicomiche riviste con occhio contemporaneo. Bianchi e neri, guelfi e ghibellini, geminiani e petroni, sempre la stessa faccenda! Vale la pena di metterla in scena ancora oggi. Allora, che relazione intercorre tra Tassoni e i “tassoniani”? Ovvero, come si rapporta un attuale studente del Liceo Tassoni a questioni come quella della guerra o dell'identità culturale? In che modo convivono oggi l'epico e il comico nell'immaginario di un adolescente? In che modo si collocano i giovani circa la preferenza tra antichi e moderni? Quali personaggi di oggi inserirebbero in una ipotetica riedizione della Secchia rapita?
 
The tempest
I.I.S. E. Majorana di San Lazzaro di Savena (BO) 1° gruppo teatro in lingua
con Ester Aguzzi, Nicole Costagliola, Flavio De Domizi, Sara Franceschini, Lisa Giovanetti, Arianna Graziosi, Andrea Mandica, Giacomo Molinari, Roberto Mondini, Valentina Ognibene, Julia Pappalardo, Matteo Sgarzi, Carlotta Suarez, Matteo Valentino, Alessandro Vannini, Riccardo Zaccarini
regia Lea Cirianni
 
Un autore un po' svogliato, Will, William Shakespeare, deve scrivere una nuova opera. Ad aiutarlo nell'impresa il suo fedele assistente Trinculo e i suoi affezionati spiritelli, muse ispiratrici. Così, per magia, appare una tempesta e una nave in mezzo al mare. Sulla nave un capitano,un nostromo, il duca di Milano Antonio, Gonzalo, il re di Napoli Alonso, e suo figlio Ferdinando. Ma un naufragio fa finire gli sventurati in una strana isola, governata, scopriranno in seguito, da una potente maga, Prospera, che si rivelerà essere la sorella di Antonio, che lui aveva cacciato da Milano per rubarle il ducato. Con l'aiuto di Calibano, mostro a due teste, Ariel, spiritello tuttofare, e un tocco di magia, Prospera riesce a riavere ciò che le avevano tolto e per aggiungere un po' di romanticismo, a far scattare l'amore fra la sua giovane figlia Miranda e il bel Ferdinando.
 
Come Candido
I.I.S. E. Majorana di San Lazzaro di Savena (BO) 2° gruppo
con Nicole Dassi, Clara Di Luca, Lorenzo Ferretti, Sara Franceschini, Enrico Galuppi, Lisa Giovanetti, Claudio Martinelli, Sofia Parisi, Lorenzo Riva
regia Nicola Bonazzi e Mattia De Luca
 
Voltaire, quando scrisse Candido, voleva prendersi gioco della massima filosofica secondo cui “tutto è bene”, mostrando i disastri a cui il mondo e gli uomini sono sempre esposti. Non sapeva, naturalmente, che tre secoli dopo, se sorpassata è la sua critica, non lo sono quei drammi che egli descrive con acuta ironia nella sua operetta. E infatti, basta prendere Candido, immergerlo in un contesto contemporaneo, fargli vivere le stesse avventure del romanzo senza cambiare nemmeno più di tanto le parole, ed ecco che il suo destino diventa quello di qualsiasi migrante dei nostri giorni: guerra, sfruttamento, naufragi, il sogno di un mondo migliore… tutto è già lì, tutto incredibilmente attuale e calzante. Proprio Come Candido.
 
Alle 19.30 live facebook #AllaMezza!

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202