Le Regole del Gioco 2016

Le Regole del Gioco 2016

sabato 11 giugno ore 21.30

Laboratori ITC Studio
 
Immortal Suite
Compagnia Acquaragia
a cura di Deborah Fortini
L’Ispettore Generale
con gli allievi del Gruppo lunedì blu
laboratorio a cura di Paolo Fronticelli e Vincenzo Picone
 
posto unico 6 euro | L'Ispettore generale
posto unico 8 euro | Compagnia Acquaragia
Immortal Suite
presso ITC Teatro | Via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Matteo Baroni, Laura Bissoli, Piero Gianni Buttazzo, Gabriele De Maria, Giulia Lorenzelli, Tiziana Mantovani, Luana Paladini, Maddalena Pasini, Alessia Ricci, Mara Vincenzi
regia di Deborah Fortini
 
Un “concerto” di più testi, dove protagonista assoluta è l'anima umana. Bramosa, avida, fragile, inquieta, incapace di arrendersi alla sua mortalità.
E così Faust e il pittore del ritratto di Dorian Gray, s'incontrano sulla scena. Il primo ripercorre il momento in cui ha ceduto l'anima al demonio per la sua sete di conoscenza, il secondo si accusa di essere responsabile della perdizione del ragazzo che ha amato e che ha immortalato in uno dei suoi quadri più celebri.
Intorno ruotano le figure che hanno contribuito a creare la storia dei due personaggi: voci interiori, figure deboli da soggiogare, presenze demoniache che giocano con le passioni dei comuni mortali.
Il risultato è l'accettazione dell'essere effimeri, dove il sentimento prevale sull'egoismo e sulla presunzione di essere al di sopra delle leggi naturali della vita.
Uno scenario gotico, ricco di suggestioni che trasformano le parole di Marlowe, Wilde e Pessoa, in una “suite” affascinante, dove si alternano azioni sceniche enigmatiche, sensuali, struggenti. Una lirica d'immagini per sottolineare l'estenuante ricerca nella ragione dell'essere.
 
“Alcuni consumano la vita alla ricerca di qualcosa che non vogliono; altri si impegnano nella ricerca di ciò che vogliono ma non serve loro; altri ancora si perdono."
Oscar Wilde
 
L’Ispettore Generale
presso Teatro Nostra Signora della Fiducia | Piazza Lambrakis 1, Bologna
con Giuseppe Acconcia, Beatrice Beltrandi, Barbara Bertelli, Claudia Carroli, Federica Cazzara, Francesca Cevenini, Giulia Dal Fiume, Alessio Dattoli, Roberta Di Turo, Luca Franchini, Alessandro Gambardella, Gabriele Laineri Milazzo, Monica Lucarelli, Bruno Mazzocchi, Maria Chiara Pecci, Irene Tosi
regia di Vincenzo Picone

“Se il tuo naso è storto non accusare lo specchio”.
Con questa citazione si apre uno dei testi teatrali più importanti della modernità.
Scritto nel 1836 da Nikolaj Gogol’, L’Ispettore Generale è da una parte un affresco quanto mai attuale dello stato di lassismo e corruzione in cui versa, troppo spesso, la classe politica dirigente, dall’altro esamina, attraverso l’ironia, la piccolezza dell’uomo (non solo politico) di fronte al potere e alla paura che questo possa essere messo in discussione.
In una piccola cittadina della periferia Russa – nello spettacolo divenuta una delle tante città in cui può accadere questa vicenda – arriva la notizia dell’imminente arrivo di un Ispettore Generale venuto appositamente dalla capitale per controllare lo stato in cui versa la piccola città. Tutti i funzionari, capitanati dal sindaco, iniziano ad operarsi affinché i loro “scheletrucci nell’armadio” possano essere ben nascosti e celati allo sguardo attento del controllore e, soprattutto, danno vita ad un valzer di corruzione spietata nei suoi confronti affinché questi possa chiudere un occhio sulle numerose magagne della città.
Unico inconveniente: la persona che tutti credono essere l’Ispettore Generale in realtà è un impostore che, capito lo scambio di persona, non può che approfittare della situazione.
In una giostra divertente e a volte inquietante delle relazioni politiche si consuma la storia di tutti i personaggi: arriverà il vero Ispettore o sarà solo uno specchio che ci mostrerà il nostro naso e le nostre responsabilità?
Il Gruppo di allievi del Lunedì Blu ha affrontato così un lavoro difficilissimo, alle prese con un testo di parola, dal ritmo serrato, e cimentandosi altresì con un lavoro continuo con quelli che rappresentano dei corrispettivi animaleschi dei loro personaggi, maschere grottesche in lattice da dover giocare fisicamente sulla scena.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202