Le regole del gioco 2018

Le regole del gioco 2018

Martedì 12 giugno 2018

Laboratori ITC Studio

Wonka
ITC Lab, ore 20.45
con gli allievi e le allieve del Martedì Verde
regia di Giovanni Dispenza

Il discreto fascino dell’illusione
ITC Teatro, ore 21.15
con gli allievi e le allieve del Martedì Giallo
regia di Vincenzo Picone
 

posto unico 6 euro
omaggio bambini fino ai 10 anni

Wonka
presso ITC Lab | via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savenacon Federica Cazzara, Elisabeth Cevenini, Giulia Dal Fiume, Fabio Donatini, Luca Franchini, Alessandro Gambardella, Gabriele Laineri Milazzo, Andrea Limone, Stefano Lipparini, Simone Mengoli, Valeria Pagani, Federico Palmieri, Andrea Pederzoli, Sara Pezzi
regia di Giovanni Dispenza

Immaginate di potervi intrufolare, dalla porta di servizio, all’interno della fabbrica. Immaginate di riuscire a confondervi tra gli operai, districarvi tra gli enormi magazzini e curiosare in giro. Immaginate di assaggiare inenarrabili prelibatezze, contemplando mirabili invenzioni.
Ora immaginate che questo avvenga sotto un tendone.
Ci siamo quasi. Ancora qualche istante e potrete vedere tutto questo coi vostri occhi.
Beh, quasi tutto.
Benvenuti nella fabbrica di cioccolato più famosa al mondo!

Il discreto fascino dell’illusione
presso ITC Teatro | via delle Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Francesca Barra, Francesca Arrivabene, Dora Barbatelli, Paola Bertelli, Valentina Calia, Eleonora Corsini, Rosa Galante, Anna Rita Guidi, Elena Iotti, Luca Marchesi, Francesca Miranda Rossi, Claudia Trottini, Aurora Trotto
regia di Vincenzo Picone

L’uomo è un essere davvero affascinante e parte della sua bellezza risiede spesso in tutte le sue contraddizioni.
Capita, spesso, di riempirci di abitudini, modi di fare, ideali, atteggiamenti, lavori, azioni e tutta una vasta gamma di ripetizioni costanti che ci permettono di affermare con sicurezza: “io sono così”.
Altrettanto spesso capita di rendersi conto che tutte le costruzioni e le impalcature mentali che abbiamo fatto di noi non corrispondono a ciò che sentiamo realmente. Capita che l’immagine che siamo costretti a mantenere per farci riconosce dagli altri pian piano si sgretoli - come le maschere pirandelliane - e ci ritroviamo nudi. La nudità fa paura e vergogna e non è facile riconoscere quanta forza risieda nelle ferite che ognuno si porta dentro.
Con ironia e leggerezza queste ferite passano tra i binari di una stazione in cui i treni sono continuamente, e ovviamente, in eterno ritardo. Un’attesa estenuante che diventa per i numerosi viaggiatori anche un’occasione per fermarsi a riflettere e guardarsi dentro. Se non siamo capaci di fermarci un attimo per capire dove stiamo andando Trenitalia può darci una mano.
Il gruppo del martedì giallo ha affrontato questo lavoro con molto coraggio, mettendosi in prima persona in gioco, nella prima parte del laboratorio, attraverso la scrittura - nata spesso da improvvisazioni - che ha dato vita al copione definitivo.
Un lavoro corale quindi.
Un esito di un laboratorio che ci ha dato l’opportunità di confrontarci con i sottili veli dell’illusione che ognuno di noi porta con se.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202