Le regole del gioco 2018

Le regole del gioco 2018

mercoledì 27 e giovedì 28 giugno 2018

Laboratori ITC Studio


Le strane coppie*
presso ITC Lab, ore 20.45
con la compagnia I Sopravvissuti
regia di Lorenzo Ansaloni

Oh... mio... Dio...
presso ITC Teatro, ore 21.15
con gli allievi e le allieve del Giovedì Nero
regia di Paolo Fronticelli
 

posto unico 6 euro
*posto unico 8 euro
omaggio bambini fino ai 10 anni

Le strane coppie
presso ITC Lab | via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Luigi Antenucci, Lorenzo Cavrini, Gianluca Cotti, Chiara De Carlo, Giampaolo Liberti, Silvana Maiorano, Matteo Malacarne, Elena Malavolti, Marco Masetti, Barbara Setti, Laura Todini, Barbara Vitanza
regia di Lorenzo Ansaloni

Quanto, della vita privata di un drammaturgo, finisce nei suoi lavori teatrali? A volte nulla, a volte qualcosa, a volte moltissimo. Ecco, forse Neil Simon fa parte proprio di quest'ultima categoria. Se si aveva a che fare con lui, prima o poi si finiva dentro una delle sue commedie, è cosa certa. Più di tutti, naturalmente, l'amatissima prima moglie Joan Baim, vera musa ispiratrice di queste opere soavi e tenere.
E in effetti la coppia (in senso molto allargato) è sempre al centro dei suoi testi: due freschi sposini in "A piedi nel parco"; due amici diversissimi tra loro e costretti alla convivenza ne "La strana coppia"; due sposi attempati e in crisi, un famoso produttore cinematografico e la sua vecchia fiamma, una coppia di genitori sull'orlo di una crisi di nervi nel giorno del matrimonio della figlia nei tre episodi di "Appartamento al Plaza".
Il tutto, nello stile leggero e divertente di quel gigante della commedia che è Neil Simon.

Oh... mio... Dio...
presso ITC Teatro | via Rimembranze 26, San Lazzaro di Savena
con Sara Albanese, Maria Giovanna Bocchi, Davide Borriello, Giovanni Calvo, Luca Guerrer, Concetta La Malva, Amanda Lattuga, Elisabetta Lazzari, Luca Marino, Giorgia Morselli, Filippo Rimondi, Tiziana Zamboni
regia di Paolo Fronticelli

In un teatro, una compagnia teatrale mette in scena una compagnia teatrale che mette in scena una compagnia teatrale di antichi Greci che ha un problema irrisolvibile a pochi minuti dalla recita: il finale della loro commedia! Come risolvere l’impasse? Semplice: con il deus ex machina! Un Dio, giovane e bello, entra in scena e risolve  tutto perfettamente, inaspettatamente, platealmente e in maniera incontrovertibile. Da qui nasce la domanda: ma in questo modo, l’essere umano rappresentato rimane responsabile delle proprie azioni?
Basato sul testo “God” di Woody Allen, la commedia, ironica quanto filosofica,  gioca con un metateatro portato fino al parossismo, ingaggiando lo stesso pubblico in sala, e arrivando così ad esplorare in una escalation di follia organizzata il limite tra realtà e finzione: e se tutte le persone presenti nel teatro, non solo i personaggi della commedia, fossero fittizi?
Uno spettacolo di ensemble che costruisce attraverso un ritmo serrato un meccanismo avvitato vorticosamente intorno ad una trappola di scatole cinesi, fabbricata per costringere il pubblico ad un atto di elegante autoironia esilarante e, se lo si desidera, riflessiva.
 

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202