Supplici a Portopalo - Dalla tragedia di Eschilo alle parole dei rifugiati

Supplici a Portopalo - Dalla tragedia di Eschilo alle parole dei rifugiati

Sabato 2 marzo 2019 ore 21.00

Nidodiragno Produzioni/Cooperativa CMC
con Vincenzo Pirrotta e Gabriele Vacis | ideazione e drammaturgia Monica Centanni | regia Gabriele Vacis
 

intero € 16,00 | ridotto € 12,00 | ridotto Social e Arginebox € 10,00 | A teatro con un euro € 1,00

Un coinvolgente racconto teatrale, basato sul dramma Le Supplici di Eschilo, che mette in scena la difficile decisione di una città di fronte alla richiesta di asilo di chi fugge dalla guerra, dalla fame, dalla carestia. Portopalo è una città di frontiera sulla punta estrema della Sicilia, un piccolo paese che vive quotidianamente la realtà degli sbarchi e nel quale una piccola comunità di pescatori e di contadini si misura ogni giorno con logiche violente, che non fanno parte del codice tradizionale delle genti di mare. È così che il testo di Eschilo si intreccia e si confonde con la realtà attuale, il problema dell’accoglienza e le tragiche testimonianze dei migranti.
All’ITC Teatro la straordinaria coppia composta da Gabriele Vacis e Vincenzo Pirrotta ci trasporta in un racconto che dona nuova vitalità alle antiche parole di Eschilo, una riflessione collettiva che ricuce il tempo e lo spazio tra le coste siciliane di oggi e l’Atene del V secolo a.C.

Prima dello spettacolo, alle 19.30, Aperitivo con il critico

A seguire incontro con la Compagnia

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202