Rassegna Censimento Aprile 2010 02/04/2010

Rassegna Censimento Aprile 2010

lunedì 12 aprile

Imago
in
Dracula l'amore non muore - un'opera rock
Personaggi e interpreti: Franco Pezzoli, Federica Gasperoni, Matteo Curti, Giovanni Caliendo, Valentina Curti, Luca Mascagni, Alberto Marzi
Regia: Giacomo Armaroli e Franco Pezzoli
Questa è la vicenda di un uomo e una donna e del loro viaggio attraverso innumerevoli vite per raggiungere la felicità assieme e per sempre.
Il romanzo da cui è tratta è quello di Bram Stoker e la musica che lo racconta è quella della Premiata Forneria Marconi, una delle maggiori rock band italiane.
Attraverso i brani e i passi di danza di pazzi, vampiri e gente comune, si srotola una storia che, in realtà, è una storia d'amore. Non sarà la ragione e nemmeno la follia a dare le giuste risposte al male interiore dell'uomo, e del mostro che in questo caso è rappresentato da Dracula. Passione, follia, amore, rabbia, ragione, sapere, innocenza. E' uno spettacolo fatto di sensazioni ed emozioni, intrecciate dalle note della musica e interpretate da cantanti e ballerini così da dare senso all'inspiegabile visione che lo spettatore ha davanti. Il messaggio che si dona allo spettatore è quello del doppio. Il mostro e l'uomo, rappresentato da Dracula. La scienza e l'occulto, il bene e il male. Non è una questione di scelte giuste o sbagliate, di cattiveria o bontà. Quello che si vuole mostrare è la strada, fatta di fatiche, ma anche di soddisfazioni. E' un percorso, normale, del tutto umano che non viene dettato dalle scelte estreme, dai lati della medaglia, ma più dal sottile bordo che divide un lato dall'altro.


martedì 13 e mercoledì 21 aprile

Pantarei
in
I Fisici
Personaggi e interpreti: Emanuela Urbinati, Donatella Ricceri, Silvia Nannetti, Marco Mengoli, Fancesco Maria Matteuzzi, Emiliano Basile, Marco Michelini, Nerio Bonvicini, Rossella Rusi, Matteo Soli, Cassandra Lorenzoni, Silvia Stasi, Franco Lombardo
Scenografia: Elena Motori
Regia: Irene Mezzetti, Franco Lombardo
Tutto sembra facile e scontato nell'indagine dell'agente Blocher, tre assassinii avvengono nella clinica Les Cerisies ad opera di Newton, Einstein e Möbius...
Morte le rispettive infermiere personali: vittime d'amore o colpevoli di troppo amore?
Certo chiaro non è il motivo per cui tre pazzi o forse presunti tali, ammazzino se ricambiati. Forse per occultare prove e celare segreti? Cosa succederebbe se proprio la Dottoressa Von Zahnd conoscesse la verità e se per appropriarsi delle scoperte dello scienziato Möbius, avesse fatto rinchiudere anche gli altri due fisici? E se scoprissimo Einstein e Newton, essere in realtà infiltrati di due organizzazioni segrete rivali alla ricerca dei manoscritti di Möbius? Come potrebbe anche darsi che l'unica vera malata di mente sia la Dottoressa Von Zahnd! Allora il mistero si infittisce? Il risultato? Colpi di scena, effetti visivi e scelte musicali per una commistione che mira a mantenere alto l'interesse e la curiosità del pubblico.


mercoledì 14 aprile

Pasquale Tenace
in
La Bombera
Commedia brillante in due atti

Personaggi e interpreti: Giorgio Federici, Luigi Quadri, Valerio Righi, Pasquale Tenace, Franca Marulli
Regia: Pasquale Tenace
La commedia narra i conflittuali rapporti tra Agenore Zanasi, rispettabile salumiere bolognese, e il cognato Pierugo, trasandato e squattrinato pittore astratto che vive da anni in casa di Agenore.
I non idilliaci rapporti tra i due si aggravano all?arrivo di una strana cassaforte ricevuta in eredità da un lontano zio Argentino.
Contrariamente alle aspettative di Agenore, la cassaforte non è destinata a lui ma all'odiato cognato.
L'imperativo ora è uno solo: aprire la cassaforte ed impossessarsi del contenuto.
A questo scopo Agenore e la moglie Elvira assumono uno scassinatore professionista: Gino "il trapanino", ma con scarsi risultati... Decidono allora di fare tutto da soli, e cercano di scoprire dove Pierugo possa avere annotato la combinazione.


venerdì 16 aprile

Federico Manfredi e Pietro Traldi
in
L'Architetto e L'Imperatore D'Assiria
di Fernando Arrabal
Personaggi e interpreti: Federico Manfredi, Pietro Traldi
Regia e Adattamento drammaturgico: Girolamo Lucania
In fuga dal mondo per misteriosi motivi, l'unico superstite di un incidente aereo approda su un'isola abitata da un unico essere umano, vissuto all'oscuro dalla civiltà e in perfetta armonia con la natura. Ne nasce una parabola dove lo scontro tra la società detta "civile" e la natura diventa l'emblema di come l'uomo, alla ricerca della felicità, abbia creato attorno a sé sistemi che al contrario lo rendono infelice, accentuando dolorosamente il distacco dalla purezza ingenua dei bambini al cinismo del mondo adulto.
Di fronte alle grandi domande senza risposta dell'uomo, Arrabal ci chiede di ridiventare bambini con lui, alla ricerca di una purezza morale autentica, e di conseguenza a chiederci che cos'è la felicità che tanto stiamo cercando.
Architetto ed Imperatore sono due bambini che giocano al gioco del mondo, due opposti che conoscendo la vita dell?altro la vogliono per loro, arrivando alla reciproca distruzione.
Uno spettacolo che va alla ricerca, dentro la nostra società, delle origini, della natura, di ciò che c'è di terreno: le radici che, sommerse dalla nebbia, non si riescono a scorgere. Perché forse le rivogliamo, e perché ogni loro scoperta in fondo è nuova.

 


martedì 20 aprile

Compagnia Dei Maghi
in
A piedi nudi nel parco
Personaggi e interpreti: Carlotta Grillini, Luca Poggi, Cinzia Mazzacurati, Leonardo Mentone, Massimo Bianconi, Daniela Zanni
Regia: Leonardo Mentone
Scene e costumi: Paola Forino, Elisabetta Pola, Cinzia Mazzacurati
Luci e suoni: Paola Forino
Eravamo partiti con il proposito di farne una rivisitazione se non una versione surreale o parodistica, poi provando e riprovando ci siamo resi conto che le cose andavano benissimo così come sono nell'originale: i personaggi sono stati creati dall'Autore per vivere il loro destino: Paul e Corie sono ancora innamorati e tornano insieme, in barba alla crisi della coppia e delle statistiche sulle coppie in crisi.

 


lunedì 26 aprile

Romano Costantini
in
La realtà fa schifo
Personaggi e interpreti: Marco Balboni, Cristiana Bortolotti, Romano Costantini, Nicola Foletti, Alessandra Melli, Isotta Pilati
Testo e Regia: Romano Costantini
Auto Regia: Matteo Baroni
Riprese e Montaggio Video: Elena Vanni
Con la partecipazione di: Matteo Baroni, Tiziana Mantovani
Un gruppo di amici cerca di vivere e di sopravvivere nella giungla metropolitana dei nostri giorni. Il lavoro, l'amore, le amicizie, i problemi fanno parte della vita quotidiana dalla quale anche loro non si possono sottrarre. Poi un giorno Marika, che di professione fa la regista, comunica al resto del gruppo che ha deciso di girare un documentario su di loro e di intitolarlo "La realtà fa schifo". Le reazioni dei ragazzi non si fanno attendere ed una videocamera, piazzata in casa di Marika, susciterà in ognuno di loro la curiosità e la voglia di mettersi in gioco. La realtà fa veramente schifo? Qual è il segreto della felicità? Queste le domande che i sei personaggi si porranno davanti alla videocamera senza necessariamente trovare una risposta. Sogni, litigi, rotture sentimentali, nuovi amori, ricordi, speranze ed aspettative fanno da cornice a questo racconto che fa dell'ironia, della leggerezza e dell'importanza dell'amicizia la propria forza. Sei amici intrappolati in quell'età in cui non si à più dei ragazzi ma non ci si sente, o meglio non ci si vuole sentire, ancora uomini. Sei amici che, per motivi diversi, sono già stati messi a dura prova dalla vita, ma ognuno di loro ha imparato che prendendola in giro e prendendosi in giro tutto diventa un po'meno difficile da affrontare. Sei amici che hanno poche certezze nella vita ma che sono convinti che rimarranno amici per sempre.


martedì 27 aprile

Danza Duende
in
La vita: varie ed eventuali
Interpreti: danza Duende e allievi laboratorio composizione teatrodanza Duende
Regia e coreografia: Annadora Scalone
Spettacolo semi serio che ha per argomento la vita.
Parziale e soggettivo nella visione che offre delle "varie" e gli "eventuali" elementi che compongono l'esistenza umana. Dall'infanzia alla maturità, dalle passioni alle emozioni, dalla religione alla politica l'attraversamento leggero della narrazione danzata o per meglio dire vissuta dai corpi degli interpreti.
Non un compendio, né un verbale dettagliato, solo una serie di appunti e annotazioni sulla questione che meglio di tutte gli esseri umani conoscono.


giovedì 29 aprile

Compagnia PiùOmeno
in
La prima moka bella che ho avuto dalla Rita
Personaggi e interpreti: Graziella Gandolfi, Francesca Grandi, Gian Piero Sterpi, Sara di Paola, Giampiero Lucchi, Daniele CremoniniRegia: Gian Piero Sterpi
Se è vero che "la vita comincia a 40 anni" Graziella sembra non essersene accorta visto che, superato da poco il fatidico traguardo, passa le sue serate in casa, davanti alla TV, singhiozzando su vecchi film d'amore e sognando l'arrivo dell'uomo della sua vita... Ha in cucina una serie di caffettiere che le ha regalato nel corso degli anni la nonna Rita da poco scomparsa, curiosa e incomprensibile mania della simpatica vecchietta... Incomprensibile fino a questa sera quando per una serie di circostanze fortuite, Graziella capirà quale mistero si cela dietro alle caffettiere e avrà modo d'incontrare non uno ma bensì tre uomini della sua vita, aiutata in questo da vicine di casa premurose, stilisti iracondi, vecchietti arzilli e con l'aiuto che si cela appunto nella Moka più bella fra quelle regalatele dalla nonna. Forse finalmente la vita sta veramente per cambiare, forse le sue serate non saranno più solitarie, forse l'uomo giusto entrerà nella sua vita, o forse era meglio non mangiare quei peperoni surgelati?!


venerdì 30 aprile

Recicantabuum
in
Songs From Chicago
Personaggi e interpreti: Anna Cotti, Elisa Malferrari, Samuele Scagliarini, Silvia Ghirardi Frilli, Anna Buldini, Alessandro Segalina, Diana Vecchi, Camilla Melloni, Chiara Zuffi, Barbara Roncaglia, Giacomo Pederzani, Matteo Stanzani, Nicol? Busi
Coreografie: Patrizia Proclivi, Mirco Bortolotti
Regia: Paola Serra
La storia si ispira a un fatto di cronaca avvenuto nel 1924: l'omicidio del suo amante da parte di una giovane di Chicago. Dopo un clamoroso processo la donna sarà assolta grazie alle argomentazioni del suo abile avvocato. Questo fatto, seguitissimo dai giornali, ispirò alla cronista del Chicago Tribune, Maurine Dallas Watkins, una piece teatrale dal titolo "The brave little woman". Dopo un film del 1927 e uno del 1942 (dal titolo italiano di "Condannatemi se vi riesce") finalmente nel 1975 grazie a compositori come Fred Ebb e John Kander ma soprattutto alla grande creatività di Bob Fosse, nasce il musical che ancora oggi registra il tutto esaurito ad ogni replica. La vicenda è ambientata negli anni '20 ma possiamo dire che Chicago è attuale oggi più che mai perché si parla dell'arrivismo giornalistico, dei favoritismi che sempre sono esistiti e sempre esisteranno, della crudeltà del mondo dello spettacolo, della seduzione, della fama e dell'apparato giudiziario facilmente corruttibile. Insomma, niente di nuovo sotto il sole.

Inizio spettacoli ore 21.00

Posto Unico 7,50

tranne "La realtà fa schifo": Posto Unico 5,00
e "I Fisici":
Intero
10,00 - Ridotto 7,50

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202