La Quinta Parete

Il Progetto

Un progetto del gruppo Calamaio del Centro Documentazione Handicap di Bologna in collaborazione con Teatro dell'Argine - ITC Teatro di San Lazzaro 
per "invadere" le sale teatrali e esplorare i vocaboli dello spettacolo dal vivo
 
La Quinta Parete nasce nel 2011, frutto di un esperimento pilota avviato nel corso della stagione teatrale 2011/12 in collaborazione con Teatro dell'Argine - ITC Teatro di San Lazzaro e Pubblico. Il Teatro di Casalecchio di Reno.
Nell'anno 2012/13 il gruppo ha partecipato anche alla stagione di Arena del Sole Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna.
 
Una redazione mista, composta dagli animatori disabili e dagli educatori del gruppo, che si confronta di volta in volta criticamente sui temi e le suggestioni offerte dalla visione degli spettacoli ospitati dai teatri, coadiuvati dall’intervento di critici teatrali e dall’incontro con gli artisti stessi.
Un modo diverso per parlare a noi e alla città di accessibilità culturale, un’accessibilità che non  vogliamo si riduca al semplice atto di entrata nei luoghi deputati ma che piuttosto sia in grado di offrire a tutti la capacità di lasciare le tracce del proprio passaggio e, attraverso l’incontro con l’arte e il teatro, renderci spettatori e cittadini partecipi del nostro tempo.
 
Obiettivo del progetto è nello specifico promuovere, attraverso l'immersione diretta nel tessuto culturale, il ruolo del disabile come fruitore critico all'interno dello stesso. Il teatro è in tal senso territorio privilegiato, poiché offre la possibilità di un confronto in presenza insostituibile, capace di far confluire in sé emozioni, relazioni e identità comunitarie che mai si esauriscono nel puro atto spettacolare.
Uscire la sera per vivere un'occasione festiva, l'incontro con un evento che non ha esplicitamente per tema la diversità può offrire al disabile (come a chiunque altro) uno spunto per una successiva e più ampia riflessione sul reale, capace, attraverso la fantasia e il divertimento di influire sullo sviluppo umano e intellettuale della persona.
A ciò si aggiunge un'altra riflessione, il paradosso, ovvero, di rintracciare la presenza del disabile a teatro più frequentemente sul palco che in platea. Senza falsi buonismi abbiamo cercato e stiamo cercando di capirne le ragioni e di offrire a un pubblico che vuole restare "qualsiasi" gli strumenti per godere appieno anche di questa condizione.
Il teatro del novecento ha cercato di bucare e oltrepassare la quarta parete, quello spazio intercorrente cioè, secondo la nota definizione di Stanivslaskij, tra la scena e il pubblico, tra il gioco della finzione e quello della realtà. Se è vero che i recenti percorsi e sperimentazioni hanno reso possibile oggi di considerare la rottura come acquisita, è lecito, tuttavia, segnalare ancora, anche nell'ambito della pratica scenica, l'esistenza di una nuova quinta parete da sfondare: la scatola che rinchiude l'esperienza teatrale ma che non ci fa vedere oltre.

Il risultato del lavoro comparirà sul blog La Quinta Parete.

Il Blog

Tutti i materiali scaturiti dal progetto sono disponibili su laquintaparete.accaparlante.it

CDH/Gruppo Calamaio

CDH
L’Associazione Centro Documentazione Handicap, nata nel 1996, gestisce un centro di documentazione (attivo dal 1981 per iniziativa dell’AIAS di Bologna) sui termini dell’handicap, del disagio sociale, del volontariato e del terzo settore.
La Cooperativa Sociale Accaparlante Onlus è nata nel 2004 per iniziativa dello stesso gruppo di lavoro del CDH.
L’associazione e la cooperativa si propongono di:
  • essere un laboratorio culturale aperto sui temi dello svantaggio e della diversità;
  • favorire una cultura in cui le persone svantaggiate siano “soggetti di diritto”, protagoniste del cambiamento personale e sociale;
  • dare ad ogni persona svantaggiata la possibilità di una integrazione basata sulla valorizzazione delle sue diverse abilità;
  • fare uscire dalla “riserva” persone e temi normalmente relegati in recinti e dar loro un’adeguata visibilità.

Le attività strategiche

  • Progettazione e gestione di servizi culturali, informativi, socio-educativi;
  • Conduzione di interventi di integrazione socio-lavorativa;
  • Realizzazione di prodotti specializzati che riguardino la documentazione, l’informazione e la comunicazione per una diffusione e diversa percezione dei temi sociali.
CALAMAIO
Il Progetto Calamaio nasce nel 1986 all'interno del Centro Documentazione Handicap di Bologna. La sua specificità è di essere ideato e progettato da animatori diversabili.
La finalità a cui tende il Progetto Calamaio consiste nel contribuire alla presa di coscienza della propria identità da parte dei bambini e degli adulti – insegnanti e genitori – attraverso il confronto con l’alterità. La nostra proposta vuole stimolare lo sviluppo di un’identità critica attraverso il dialogo e l’incontro. Ci rivolgiamo dunque a chi sente il bisogno di promuovere, oltre agli aspetti cognitivi dell’apprendimento, un’intelligenza di tipo relazionale, una scuola più «agita», capace di fondare la sua pratica sulle esperienze e sui vissuti dei bambini e, in base a questi, ricercare differenti modalità didattiche tali da permettere a ciascuno di accedere alle conoscenze percorrendo la strada a lui più congeniale.
Non mancano a questo proposito gli stimoli al coinvolgimento della creatività, del corpo e delle emozioni.
L'attività è svolta in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna e con il sostegno di Enti Locali, scuole, cooperative e associazioni.

Contatti

Centro Documentazione Handicap/Cooperativa Accaparlante
dal lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00
 
via Luigi Pirandello 24 -  Bologna
tel.: 349 2481002
Per ulteriori informazioni: lucia.cominoli@accaparlante.it
 
Compagnia Teatro dell'Argine/ITC Teatro
dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 18.00
 
via Rimembranze, 26 - San Lazzaro di Savena (BO)
tel.: 051 6271604
Per ulteriori informazioni: nicola.bonazzi@teatrodellargine.org

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202