Social Theatre for Community Empowerment

Il Progetto

nell’ambito del programma Erasmus +
KA1 - Learning Mobility of Individuals
l'azione beneficia del finanziamento dell'Unione europea
 
un progetto di Istituzione Gian Franco Minguzzi, Teatro dell’Argine, Teatro delle Temperie, Zoè Teatri, Entri il Mondo
 
luglio 2016 - luglio 2018
 
Social Theatre for Community Empowerment è un progetto nell’ambito del programma Erasmus + promosso dall’unione di alcune realtà presenti nella Rete dei Teatri Solidali, con l’obiettivo di infondere innovazione, sviluppo e internazionalizzazione sulle oltre venti organizzazioni e teatri che aderiscono alla rete. Capofila del progetto è l’Istituto Minguzzi, i partner sono Teatro dell’Argine, Zoè Teatri, Teatro delle Temperie ed Entri il Mondo.  
L’obiettivo del progetto è quello di formare un gruppo di professionisti al fine di acquisire una maggiore capacità di dialogo con realtà Europee e le rispettive buone pratiche nel settore del teatro sociale, la capacità di innovare programmi di apprendimento non formale, metodologie di empowerment della comunità su orizzonti di inclusione, capacità gestionale e manageriale utile per la sostenibilità dei progetti di rete, la capacità di garantire che la cultura si rivolga a un pubblico diversificato e che sia accessibile anche alle persone emarginate.
 

*La Commissione europea non è responsabile dell'eventuale utilizzo delle informazioni contenute in tale comunicazione.

Le tappe

PRIMA TAPPA – BERLINO
Da lunedì 30 gennaio a venerdì 3 febbraio 2017 presso Akt-zentInternationales Theaterzentrum i partner si sono confrontati sui temi relativi all’innovazione, allo sviluppo e all’internazionalizzazione non solo delle rispettive realtà, ma anche delle oltre venti organizzazioni e teatri che aderiscono alla rete dei Teatri Solidali. Il workshop si è orientato dunque sul fundraising, capacità di fare rete a livello internazionale, management teatrale.

SECONDA TAPPA – TOTNES
Da domenica 2 a venerdì 7 aprile 2017 presso Transition Network, si è tenuto un programma di formazione sulla facilitazione strutturato in quattro giornate e basato sull'esperienza di Transitions Town Totnes, per ispirare e potenziare il gruppo a sviluppare competenze per facilitare l'innovazione sociale.

TERZA TAPPA – HELSINKI
Da lunedì 19 a venerdì 23 giugno 2017 la mobilità presso la compagnia finlandese Draamatyö ha avuto come obiettivi il perfezionamento della lingua inglese, un approfondimento del teatro come strumento di inclusione sociale e dialogo interculturale, lo studio dei metodi utilizzati nei centri per richiedenti asilo.

QUARTA TAPPA – TENERIFE
Da lunedì 11 a venerdì 15 settembre presso il centro FU International Academy di Tenerife, i partner hanno partecipato al corso di Digital Marketing Strategy a cura di SeointheSun. Tra gli obiettivi del workshop: l'acquisizione di tecniche utili per aumentare il traffico del proprio sito web, strategie di marketing mirate a potenziare la propria immagine e attività, l'individuazione di buone pratiche sull’uso dei social media per il proprio ente.

QUINTA TAPPA – HELSINKI
Da mercoledì 4 a martedì 10 ottobre 2017 i partner sono stati ospiti della compagnia finlandese Draamatyö per visionare spettacoli di teatro ragazzi, visitare scuole, teatri, musei, approfondire metodi teatrali come strumenti di inclusione sociale e dialogo interculturale e studiare il loro metodo di lavoro.
 
SESTA TAPPA - CAMBRIDGE
Da lunedì 19 a mercoledì 21 febbraio 2018 presso l’associazione Acting Now i partecipanti hanno preso parte a un workshop riguardante l’utilizzo delle tecniche del Teatro dell’Oppresso, con una particolare attenzione agli esercizi del Teatro Immagine e del Teatro Forum, per sviluppare all’interno dei gruppi sociali dinamiche di empowerment, individuale e collettivo.
 
SETTIMA TAPPA -  LONDRA
Da martedì 20 a sabato 24 marzo 2018 la mobilità presso Border Crossings è stata per i partner l’occasione di approfondire conoscenze sul teatro sociale, individuarne eventuali criticità e capire come metterle in atto al massimo delle potenzialità nei propri specifici contesti di lavoro.

 

Gli eventi finali

Martedì 15 maggio 2018 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso ITC Teatro
(Via Rimembranze, 26 - San Lazzaro di Savena)
Plenaria di restituzione delle competenze acuisite durante il progetto
  • Saluto di Bruna Zani, Presidente dell'Istituzione Gian Franco Minguzzi
  • A partire dalla mobilità presso AKT Zenter International Theatre Center a Berlino in Germania, intervento di Alessia Raimondi del Teatro delle Temperie su promozione, fund-raising, management
  • A partire dalla mobilità presso Transition Network a Totnes in Inghilterra, intervento di Luca Malservisi di Zoè Teatri su arte e comunità
  • A partire dalla mobilità presso Draamatyö a Helsinki in Finlandia, intervento di Paolo Busi e Chiara Milani di Zoè Teatri e Entri il mondo su teatro e pedagogia
  • Coffee break
  • A partire dalla mobilità presso FU International Academy a Tenerife in Spagna, intervento di Alessandro Zanini dell'Istituzione Gian Franco Minguzzi su social media marketing e comunicazione della cultura
  • A partire dalla mobilità presso Acting Now a Cambridge in Inghilterra, intervento di Chiara Milani di Entri il mondo su teatro e disabilità
  • A partire dalla mobilità presso Border Crossings a Londra in Inghilterra, intervento di Nicola Bonazzi e Giulia Musumeci del Teatro dell'Argine sul teatro come strumento per l’inclusione sociale di rifugiati e richiedenti asilo
Sabato 19 maggio 2018 dalle ore 9.00 alle ore 13.30 presso ITC Studio
(Via Vittoria, 1 - San Lazzaro di Savena)
Workshop teatrali rivolti a docenti, formatori, educatori sui temi del progetto
  • Ore 9.30-11.30
    Invito all'arte a cura di Maria Teresa Diomedes (Entri il mondo), Giovanni Dispenza (Teatro dell'Argine), Mavi Gianni, Luca Malservisi (Zoè Teatri)
    Da Totnes Transition Town un laboratorio partecipato di comunità. Condivideremo narrazioni e immagini, modi di essere, di pensare e di vedere per una visione positiva della comunità e del contesto
  • Ore 9.30-10.30 e ore 11.50-12.50
    Process Drama a cura di Paolo Busi (Zoè Teatri) e Chiara Milani (Entri il mondo)
    Da Draamatyö di Helsinki un laboratorio di Process Drama. Una innovativa modalità didattica che unisce teatro, gioco di ruolo e improvvisazione teatrale al fine di creare spazi di discussione egualitaria, dove ciò che i partecipanti scoprono viene validato dai loro pari.
  • Ore 10.40-11.40 e ore 11.50-12.50
    L’immagine che ti ascolta a cura di Maria Teresa Diomedes e Annalisa Frascari (Entri il mondo)
    Allenarsi all'ascolto di sé e degli altri, in ogni contesto, ci insegna quanto si possa andare a fondo accorgendosi di tutto il "non detto" che abbiamo sepolto o conservato. Attraverso le tecniche di Teatro Immagine e Teatro dell'Oppresso possiamo far emergere e intrecciare i vissuti e le sensazioni che si sono, nel tempo, sedimentate nel nostro corpo offrendoci l'opportunità di dare nuova forma e soluzione a ciò che può essere ancora trasformato o rigenerato.
  • Ore 10.40-11.40 e ore 11.50-12.50
    Il teatro che attraversa i confini a cura di Micaela Casalboni (Teatro dell'Argine) e Alessia Raimondi (Teatro delle Temperie)
    Il lavoro di Border Crossings a Londra e in tutto il mondo ha come caratteristica il desiderio e la pervicacia di valicare i confini, di qualunque natura essi siano: i confini geografici che migranti e rifugiati attraversano per arrivare nelle nostre città e i confini del pregiudizio che spesso li accolgono; i confini espressivi di ragazzi e adulti con disabilità e i limiti di comprensione dei cosiddetti normodotati; i confini del rischio e di una crescita mancata da parte dei ragazzi che vivono in condizioni di povertà, di disagio sociale, familiare o giudiziario e i confini di servizi sociali che non sempre hanno la forza e le risorse per averne cura. In questo breve laboratorio, Micaela Casalboni e Alessia Raimondi condivideranno con i partecipanti un assaggio di pratiche, metodologie, esperienze fatte di piccoli esercizi di accoglienza e per la formazione del gruppo; strutture per la creazione di personaggi e drammaturgie originali a partire da storie personali, ritagli di quotidiani o esplorazioni della città; tecniche come lo image theatre o lo hot seating, che possono aiutare a tradurre in forme artistiche la ricchezza che ciascun individuo porta, al di là delle barriere culturali, linguistiche o di preparazione.
Modalità di partecipazione
Martedì 15 maggio: ingresso libero.
Sabato 19 maggio: workshop gratuiti previa iscrizione via mail all’indirizzo info@teatrodellargine.org entro giovedì 17 maggio.
Ad ogni partecipante si richiede di comunicare, al momento dell'iscrizione, a quali workshop vorrà prendere parte segnalando una prima e una seconda preferenza.

Le foto

Seleziona una miniatura per scorrere l'intera galleria e scaricare quella che più ti piace.

Teatro dell'Argine Società Cooperativa Sociale | Sede legale via dei Gelsi, 17 | 40068 San Lazzaro di Savena - BOLOGNA | P.I. 02522171202